Google Website Translator

giovedì 1 marzo 2012

Buoni esempi - Outlet Village di Noventa (Veneto)

Lo so, può sembrare che non c'entri con i fumetti, ma quando si tratta di educare il gusto ed educare le persone alle cose belle, tutto serve. Vado spesso con mia moglie ad un nuovo centro commerciale costruito a Noventa (qui trovate il sito internet) che è decisamente inusuale.
E' stato costruito infatti imitando lo stile di Venezia o dei paesi dell'entroterra veneziano. Una specie di Disneyland pieno di negozi di marca che vendono a prezzi di saldo. Inutile dire che ha un successo fenomenale.



Il fatto è che è stato progettato dalla McArthurGlen Group , una società inglese che ha organizzato e costruito decine di centri commerciali simili in tutto il mondo ottenendo a quanto pare un grande successo.
E' incredibile che siano degli inglesi che copiano lo stile italiano per venire a costruire delle cose del genere... in Italia! Perchè non lo abbiamo fatto noi?
Perchè le nostre nuove cittadine sono così brutte? Perchè nel centro progettato dagli inglesi ci sono strade dedicate per i pedoni e, sul retro, strade dedicate alle merci che non si incrociano mai?
E' proprio così difficile pensare anche noi i nuovi quartieri fatti  in questo modo? Perchè non pensiamo almeno di copiarli?
Le risposte le lascio a voi. Per quel che mi riguarda credo di fare cosa gradita, soprattutto alle signore, mostrandovi alcune foto fatte in occasione dell'ultima visita. Sarà anche Disneyland, ma non c'era una carta per terra, niente traffico, tanti bei negozi, musica nell'aria e ambiente gradevole ovunque si guardasse. Secondo me, con un po' di buona volontà, sarebbe fattibile ovunque e, se fatto da noi invece  che da degli inglesi, sarebbe pure italiano originale!


Cliccate sulle foto per ingrandirle un po' di più.



Il parcheggio è ampio e ordinatissimo e  gratuito.
Le auto girano all'esterno, lasciando l'interno pedonale.
Le merci entrano da varchi nascosti e strade dedicate sul retro dei negozi,
non incrociandosi mai col traffico pedonale. Semplice, no?



La piazzetta d'ingresso in stile italiano.
Al piano di sopra ci sono gli uffici della direzione del centro,
ma altrove i piani superiori sono finti e nascondono la maggiore 

altezza dei negozi all'interno e gli impianti tecnologici.
Di fatto sono dei capannoni con le facciate abbellite.



La piazza principale, con dei bei portici in stile italiano che, stranamente,
nelle nostre nuove città sono spariti per lasciare posto alla speculazione
più selvaggia. Lasciamoli fare agli altri!



La cura dei dettagli è notevole.
A terra è tutto pulitissimo per degli addetti alle
pulizie che girano in continuazione. L'arredo urbano è esemplare.
Mica male per dei loschi commercianti che badano solo
al profitto, vero?



Ogni tanto c'è una piantina con indirizzi e guide.
Tra venti giorni aprirà un'altra sezione attualmente in costruzione.
Sia chiaro che non mi pagano per questa pubblicità, né io li conosco.
Però dico lo stesso che sono bravi. Se uno fa le cose per bene,
è bravo e va detto anche gratis.



Una delle strade all'interno.




Come dicevo ai piani superiore non c'è niente. Sono solo facciate
ben curate anche nei dettagli (vedi i vasi di fiori sul loggiato).
Però è bello e piacevole ed è tutto compreso nel prezzo. 
Se ci fossero dei veri appartamenti
io ci andrei pure ad abitare. 





Ci sono pure delle chicche. Non so se è stile italiano, ma
tutto sommato se il mio quartiere fosse così mi piacerebbe.



Forse non si capisce ma a me i portici piacciono...



... e anche l'ordine e la pulizia.



Voglio dire che, se uno si abitua alle cose belle, poi cerca e legge anche dei bei fumetti.





2 commenti:

  1. cose belle? forse per fare acquisti va bene... non dico di no, ma è una città di plastica con finte case vecchie! È l'incubo e se penso al fumetto in questa direzione... ma sei sicuro di star bene? °°
    Scarpa (anch'io di quelle terre)

    RispondiElimina
  2. Appunto, stiamo parlando di centri commerciali. Un centro commerciale fatto bene e a me piace. Le cose vecchie devono essere per forza brutte, perchè sono fatte come una volta? Non ragioniamo con etichette. A me piacciono e ci vado volentieri e non mi sento malato per questo. Se a te non piacciono, non andarci. In ogni caso l'ordine, la pulizia non sono opinioni. Il senso dell'armonia, forse... ma quello ammetto che possono non averlo tutti.

    RispondiElimina