Google Website Translator

mercoledì 22 agosto 2012

In memoria di Sergio Toppi

E così se n'è andato anche Sergio Toppi. Certamente un grande del fumetto italiano. Addio Sergio, e grazie di tutto!
Su di lui posso raccontare un aneddoto importante.
L'ho conosciuto di persona grazie a Decio Canzio, quando lavoravo in Bonelli per scrivere "Il Piccolo Ranger".
Sapendo che mi piaceva il modellismo, il buon Decio mi parlò di Toppi raccontandomi che gli piaceva costruire una specie di soldatini, atteggiati come i personaggi dei suoi fumetti. Forse gli servivano anche per trarne ispirazione e immedesimarsi nelle storie. Era anche un modo per fare ricerca su di essi e documentarsi.
Io fui subito interessato e quindi semplicemente telefonai a Toppi (che ovviamente non mi conosceva) per farmeli mostrare.
Lui mi rispose molto gentilmente e mi invitò a casa sua. E lì vidi delle cose magnifiche!
I soldatini erano fatti di DAS e poi completati con particolari fatti di legno, carta, filo di ferro ecc. Alti circa 15-20 cm, rappresentavano indiani, trapper, guerrieri vari, poi dipinti a tempera e "sporcati" e usurati in vario modo, molto alla buona, ma tali da diventare alla fine assolutamente veri e meravigliosi.

Mi ricordo in particolare una canoa lunga circa 30 cm. trascinata in secco su una riva, con accanto una giubba rossa con il lungo fucile e un irochese che gli parlava concitato indicando verso FC con il braccio teso.
Una scena eccezionale! Quindi vorrei fare un appello agli eredi di Toppi (e da qui lo dico anche a Gianfranco Goria che so avere attenzione per queste cose) se fosse possibile fare una qualche mostra con quei soldatini di Toppi che sono opere eccezionali e che mostrano un'altro aspetto inconsueto dell'arte di quel grande disegnatore.
E non solo disegnatore e artista, ma anche, per quanto l'ho conosciuto,  persona mite, gentile, disponibile ed estremamente modesta.

Ovviamente appena arrivato a casa mi sono messo anch'io a costruire oggetti come i suoi. Eccone qua due per darvene un'idea. I suoi però sono assolutamente migliori e davvero andrebbero mostrati a tutti.



   

Nel mio caso, l'indiano è tutto modellato in DAS e poi rinforzato con una mano di vinavil diluito e poi colorato a tempera. L'erba è fatta con i peli di un vecchio pennello.
Le foto non sono granchè, ma se vi interessa le rifaccio meno di fretta e vi mostro qualche dettaglio.

Il cavaliere è ugualmente in DAS; la maglia di ferro è garza colorata di grigio, la sopravveste è un fazzolettino di carta imbevuto di vinavil diluito. Lo scudo è di DAS, l'elmo un tappo di sughero rivestito di cartoncino e poi colorato di grigio e di vernice dorata. Le corna sono di legno, idem per la spada e l'ascia. Le cinture sono di cartoncino e le fibbie di filo di ottone.
Tutte tecniche riprese da Toppi. Quella canoa, tutta di cartone e di listelli di cartoncino (per le nervature) era semplicemente fenomenale e me la sogno ancora oggi. E poi la posa della giubba rossa e dell'irochese! Che peccato!
Toppi non può essere morto, e neanche Jobs, o Sergio Bonelli.... l'Universo non potrebbe accettare un simile spreco. Sono sicuramente da qualche altra parte e magari sghignazzano di noi...




domenica 19 agosto 2012

L'isola del diavolo - Stavolta è un'avventura classica!

Narcissus è stato più veloce del previsto e ha lavorato anche di Ferragosto, per cui il mio secondo libro è stato pubblicato a tempo di record! Eccolo qua, ve lo avevo detto che dopo il primo altri avrebbero seguito, con corpose avventure dedicate anche agli adulti. Naturalmente anche questo era in cassetto da tempo.


"L'ISOLA DEL DIAVOLO" è una avventura classica, come quelle che leggevo quando ero giovane e mi bevevo Verne, Stevenson e compagnia bella. Scritta anche con lo stesso stile, con un finale un po' sorprendente e con situazioni che starebbero benissimo anche in un fumetto (in effetti l'idea originale era proprio per un cartonato alla francese, poi non realizzato).
Tuttavia mi accorgo che leggendo, il lettore si crea da sè le proprie immagini, e quelle sono sempre migliori di qualunque disegno.
Insomma un modo diverso di raccontare, da quello che ho fatto finora, con un ritorno all'antico, se vogliamo, ma con l'aiuto delle nuove tecnologie.
Il libro infatti è in formato Epub e in formato Kindle,  tutto fatto da me, in totale libertà, compresa la copertina, e inaugura una collana: "STORIE D'AVVENTURA" che è tutta un programma, ovviamente.

Ecco qualche riga di presentazione:

La vicenda è ambientata nel 18° secolo nel mar dei Caraibi. Da perfetto razionalista, Jean Baptiste Moriel, scienziato e naturalista, studia la cattiveria e la malvagità.
E' convinto che la vita sia giunta dallo spazio e pensa che anche una nuova malvagità sia arrivata da lassù, portata dai frammenti di una cometa malefica caduta sulla terra, portando influssi negativi proprio in quella parte del mondo che ha visto la strage dei maya, gli orrori della schiavitù e della pirateria.
Ma navigando in quei mari infidi, proprio i pirati assaltano la sua nave e lo catturano portandolo alla Tortuga, dove tuttavia farà un incontro imprevisto quanto affascinante...
Una storia di azione, avventura e sentimento, per tutti.



E infine qui potete comprarlo o affittarlo per qualche giorno spendendo di meno. Buona lettura!



venerdì 17 agosto 2012

Finalmente un libro! La guerra delle lacrime.

Ebbene sì, dopo tante sceneggiature, sono arrivato sulla cima della montagna e ho pubblicato un'opera creata esclusivamente con la scrittura. Lo avevamo nel cassetto da tanto tempo e finalmente ho trovato il tempo di concluderlo. E' un libro per ragazzi ma che, secondo noi, è divertente da leggere anche per gli adulti.
Dico noi perchè l'idea di fondo, a mio parere molto bella e delicata, è di Manuela. Io l'ho sviluppata e trasformata in una storia conclusa... ma che potrebbe anche avere un  seguito, se avrà successo. Questa è la copertina dell'Ebook in formato Epub.



Già! Si tratta di un Ebook, naturalmente, autopubblicato grazie a Narcissus e in vendita in tutti i market cui è collegato. Ovviamente mi sono disegnato anche la copertina. Potrete leggerlo su Kindle (a breve sarà in vendita anche su Amazon) o su iPad mediante il programma gratuito iBook, oppure sul vostro PC, essendo DRM Free, cioè senza protezioni.

Potete acquistarlo (2,99 Euro)  o noleggiarlo  per qualche giorno a un prezzo minore cliccando qui.

Per completezza riporto qui le righe di presentazione del libro:

"Lo sappiamo tutti che esistono gli Angeli e i Diavoli.
Lo scopo degli Angeli è procurare ai loro protetti il maggior numero possibile di OS (Ore Serene).
Lo scopo dei Diavoli, invece, è procurarsi LDD (Lacrime Di Dolore) che vengono trasformate dai loro diabolici macchinari in diamanti preziosissimi che vanno ad alimentare la già smisurata ricchezza del Diavolo Generale.
Sappiamo cosa vuol dire perché anche sulla Terra abbiamo esempi di grandi ricchezze costruite sulle lacrime altrui.
Qui raccontiamo una piccola parte di questo conflitto, che continua ogni giorno e che forse non avrà mai fine. Ma il 5° SAC (Stormo Angeli Custodi) non sarà certo quello che mollerà per primo!
Avventura, humor... e qualche OS (Ora Serena) per tutti."


Infine, potete leggere alcune pagine iniziali qui.  Buona lettura.

Opps... dimenticavo di dirvi che altri seguiranno prestissimo. Stavolta per adulti con corpose avventure d'azione e di mistero. Comunque vada, per me è già un grande successo!
A breve aprirò una apposita Sezione Libri anche sul Catalogo di  ComicsBay. Insomma, faccio sul serio, senza però dimenticare i fumetti.